mercoledì 3 maggio 2017

Barrette avena banana e cioccolato vegan

Ciao a tutti oggi posto una ricettina veloce buonissima e utile per usare le banane molto mature che altrimenti nessuno mangia mai, e perchè no utilizzare il cioccolato delle uova di pasqua che in genere rimane nei frigoriferi fino all'estate :-). Inoltre è una merenda sana e naturale.


INGREDIENTI:

Fiocchi di avena 250 gr.
Datteri 100 gr.
Banane mature 2
Gocce di cioccolato 100 gr.
Uvetta 50 gr.
Mandorle (o altra frutta secca) a granella 50 gr.

Per prima cosa lasciate i datteri in ammollo almeno una mezz'ora in modo che si ammorbidiscano poi togliete il nocciolo e frullateli. Unite l'impasto di datteri al resto cioè ai fiocchi d'avena alle banane schiacciate alle gocce di cioccolato all'uvetta ed alle mandorle tritate (io preferisco quelle con la pelle che poi trito a mano). Sistemate il composto ottenuto che dovrà essere compatto e appiccicoso in una tegli circa 20x20 cm foderata di carta forno e schiacciate bene. cuocete a 180° circa 10 minuti.
Una volta cotte tagliate le vostre barrette ne verranno circa 6/8. Vanno conservate in frigorifero per qualche giorno ma vi assicuro che finiscono molto presto.

martedì 25 ottobre 2016

Dolcetti alla zucca e spezie

Da quanto tempo non posto qualcosa non ci posso credereeeeeee :-) ma cercherò di rifarmi iniziando con una ricetta che mi è piaciuta tanto senza uova ne burro. In tempi di autunno e avvicinandoci ad Halloween non poteva che essere un dolce a base di zucca. Del resto comprare frutta e verdura di stagione è sempre meglio ed io di zucca ne ho comprata in abbondanza e dopo due giorni di risotto era arrivato il momento di utilizzarla in modo diverso.
L'unità di misura è in Cups (tazze) americane ma oggi in quasi tutti i negozi di casalinghi potete trovare i misurini adatti a prezzo basso. Non mi resta che dirvi buon impasto. Vegan ok.



INGREDIENTI:

Farina "0" 1 tazza e 1/4
Farina integrale 1/2 tazza
Lievito in polvere 16 gr.
Cannella un cucchiaini
Zenzero in polvere mezzo cucchiaino
Sale 1/4 di cucchiaino
Zucchero semolato 1/2 tazza
Zucchero di canna 1/2 tazza
Zucca in purea 300 gr.
Olio 1/2 tazza
Latte di mandorla (o riso) 1/2 tazza
Sciroppo d'acero 1/4 di tazza

PROCEDIMENTO:
tagliate la zucca a cubetti ed infornatela finchè non risulta morbida e potete facilmente togliere la buccia, passatela con il passaverdure per ridurla in purea. In una ciotola unite tutte le farine, il lievito e lo zucchero e mescolate, unite poi le spezie in polvere, il sale, l'olio, il latte di mandorla, e lo sciroppo d'acero. unite poi la purea di zucca. Quando tutto è ben amalgamato versare il composto nei pirottini di carta o in teglia ben imburrata e infarinata e cuocere a 180° circa 20', proca stecchino non fallisce mai.
Il risultato sarà morbido ed imido al punto giusto. Conservate in contenitore chiuso e servite a temperatura ambiente o leggermente riscaldati.



  

martedì 2 agosto 2016

Torta jungle

Oggi vi propongo una torta realizzata nel fine settimana con tema animali della giungla.
La torta e' un Pan di Spagna farcito di crema Chantilly e gocce di cioccolato, bagnato con acqua e zucchero.



lunedì 18 luglio 2016

lunedì 4 luglio 2016

Bigné o pasta choux con pate à craqueline

In questi ultimi tempi sto approfondendo la pasticceria classuica francese e la trovo fantastica.
Ho deciso di condividere questa ricetta anche con la mia rubrica "la volpe golosa" per il sito SuperfluoNecessario e di proporvi un classico, il pate à craqueline cioè quella parte croccante e zuccherosa che ricopre alcuni tipi di bignè (come potete vedere nella foto) dandogli un tocco di eleganza in più e che è di semplicissima realizazione.


 Ingredienti pate à craqueline:

farina "0" 60 gr.
zucchero di canna 60 gr.
burro morbido 50 gr.

Lavorate il burro a temperatura ambiente con lo zucchero e la farina, finche si formerà un panetto.
Stendete con un matterello l'impasto tra due fogli di carta forno ottenendo uno spessore abbastanza sottile anche 1 o 2 millimetri e lasciate raffreddare in frigorifero o congelatore finchè non si sarà indurito. Una volta freddo con un piccolo coppa pasta ritagliate dei dischetti che dovranno essere della stessa dimensione del vostro bignè, i miei erano circa 2 cm. Posizionate poi il dischetto sopra ogni bignè e cuocete in forno.







  
Questa può essere un' idea per presentare il classico bignè in modo diverso, spero vi piaccia.
Una volta cotti se non li consumate subito potete congelare i bignè per lasciare intatto gusto e croccantezza.

Vi lascio anche la ricetta che ho usato per i bignè sono buoni e poco graasi, vuoti all'interno e ideali per essere farciti con creme a vostra scelta.

Ingredienti Pasta choux:
Farina "0" 150 gr.
Latte 150 ml.
Acqua 100 ml.
Sale 1/2 cucchiaino
Burro 80 gr.
Uova medie 5

In un pentolino portate ad ebollizione l'acqua, il latte, il sale ed il burro a pezzetti. Unite poi tutta in una volta la farina e mescolate energicamnte, lasciate asciugare un paio di minuti finchè l'impasto non si stacca dalle pareti del pentolino. Versate in planetaria e con lo strumento a foglia fate girare a velocità moderata aggiungendo le uova una alla volta assicurandovi ogni volta che il primo uovo sia stato assorbito bene prima di inserire l'atro.
Il composto ottenuto avrà la considtenza di una crema densa. Versate nel sac à poche e con bocchetta tonda da un centimentro formate i bignè. Cuocete in forno già caldo a 200° appena si sono gonfiati diminuite la temperatura a 180° e cuocete fino a doratura. In tutto circa 30 minuti, poi come sempre ognuno conosce il proprio forno e adatterà la cottura.





lunedì 27 giugno 2016

Scarpine baby pasta di zucchero

Un piccolo tocco delle semplici scarpine realizzate in pasta di zucchero possono essere un elemento per arricchire una buonissima torta classica all'italiana decorata con la panna o anche una croccante mille foglie. Non credo che bisogna realizzare sempre solo torte tutte di pasta di zucchero per avere un bel dolce.
Il giusto connubio credo sia un ottimo gusto ed una bella presentazione.


Torta battesimo orsetti in blu e rosa

E' da un pò che non pubblico e non creo torte in pasta di zucchero. L'occasione si è presentata in modo classico una cliente ha visto in internet una torta che le piaceva e mi ha chiesto di farla simile.
Ringrazio la designer dell'originale alla quale mi sono ispirata de "Le torte di Clara", per essere stata cosi gentile da darmi dei consigli su come miscelare i colori per ottenere una giusta gradazione di azzurro.